Menu:

La mia formula:

arrow Welcome drink
arrow Arrivo degli sposi
arrow Aperitivo/Antipasto
arrow Ingresso in sala
arrow Pranzo/cena nuziale
arrow Primo ballo
arrow Ballo degli invitati
arrow Taglio torta e brindisi
arrow Bouquet / Giarrettiera
arrow Open end

Altro sui Matrimoni
arrow Musicista "esterno"
arrow SIAE ed ENPALS
arrow Scherzi e giochi
arrow Vigile Nuziale

contatto con Lillo

 

 

 

PERCHE' MUSICISTA "ESTERNO" - Nonostante io abbia splendidi rapporti con tutte le sale ricevimento della mia zona (Bari) e sebbene io abbia ricevuto pregevoli e serie proposte di collaborazione da alcune di loro, non ho mai intrapreso rapporti collaborativi fissi (da musicista interno) con nessuna sala. Alla base di questa decisione c'è la voglia di potermi esprimere con IL MIO MARCHIO, il mio stile. Essere scelto direttamente dagli sposi, a prescindere dai consigli delle sale, mi fa sentire orgoglioso del buon lavoro svolto in passato (per me, fonte di passaparola e feedback positivo) e soprattutto mi fa essere più legato alla coppia di sposi che mi sceglie.

Verso voi sposi, sento il DOVERE di realizzare le mie promesse e le vostre aspettative. Voi sposi, per me, non sarete mai semplicemente 2 nomi scritti sul menu. Ed io non mai mi stancherò di manifestarvi la mia gratitudine per aver condiviso il mio modo di intendere la festa nuziale.

QUALCHE PRECISAZIONE - Al fine di essere sicuri della buona riuscita della festa, le sale ricevimento talvolta SUGGERISCONO i propri musicisti. Fin qui, tutto ok. Tuttavia mi permetto di fare qualche precisazione e  darvi qualche dritta su cosa rispondere al direttore della vostra sala laddove dovesse ostacolare l'ingaggio del vostro musicista esterno.

"TEMPISTICA - Se vi diranno che il musicista esterno non conosce la tempistica del servizio, sappiate che non sono io a decidere QUANDO far ballare bensì è il maitre, d'accordo con lo chef, a dare i tempi al musicista. Queste tempistiche variano da sala a sala, da riceevimento a ricevimento e sono dettate da motivi di ordine tecnico (di preparazione e servizio delle portate oltrechè ovviamente di orario di inizio e fine festa). Quando il maitre mi dà i tempi per il ballo, tali tempi saranno da me  doverosamente rispettati.

VOLUME - Se vi diranno che il musicista esterno tiene i volumi alti sappiate che riguardo i volumi ho l'abitudine di montare le casse audio DIETRO di me (e non davanti). Questo mi permette di essere io il primo a risentire di un volume troppo alto e soprattutto, laddove tenessi i volumi troppo alti, fischierebbero i microfoni! Inoltre, ritengo che un volume troppo alto è più fastidioso di una stonatura.

QUOTA IMPIANTI - Se vi diranno che se ingaggiate un musicista esterno dovete pagare il noleggio della filodiffusione" (da 100 a 300 euro). Allora, prima di tutto, chiedete al direttore se il noleggio della diffusione è obbligatorio o facoltativo. Poi è giusto che sappiate che l'impianto di filodiffusione è effettivamente un servizio migliorativo della distribuzione sonora che permetterà alla musica di arrivare ai tavoli in maniera omogenea e ben distribuita. Quindi fatevi due conti. Confrontate il prezzo della mia offerta musicale con quello dei musicisti della sala. E se il mio prezzo, a causa della quota impianto, è maggiore di quello dei musicisti della sala, vi prego di mettermi in contatto diretto con il responsabile della sala: se ci sono i presupposti, potrei sostenere personalmente una parte del noleggio, pagandola direttamente alla sala.un panino anziche il coperto

 "PRANZO A PAGAMENTO PIENO" - Se vi diranno che per i musicisti esterni dovete pagare il pranzo completo (mentre per i loro musicisti il pranzo è incluso o a metà prezzo) sappiate che io pur di venirvi incontro mi porterei anche il panino da casa MA, siccome questo potrebbe risultare sgarbato (ed io non lo sono), vi prego ancora di mettetermi in contatto diretto con il direttore della sala e ne parlerò io personalmente con lui per trovare un accordo che possa agevolarvi.

VAI A arrow SIAE ed ENPALS